Content Marketing

In questo articolo si parla di “content marketing”: ma cosa vuol dire fare marketing attraverso i contenuti?

Vuol dire creare e condividere gratuitamente un contenuto di qualità per attirare e convertire utenti in cliente e clienti in compratori abituali.


In questo articolo si parla di “content marketing”: ma cosa vuol dire fare marketing attraverso i contenuti?

Vuol dire creare e condividere gratuitamente un contenuto di qualità per attirare e convertire utenti in cliente e clienti in compratori abituali.

Il contenuto diventa quindi un elemento fondamentale di marketing perché spinge gli utenti non solo a leggerlo ma anche a condividerlo con altri utenti, “innescando”, per così dire, una reazione a catena capace di diffondere e pubblicizzare in breve tempo il sito web.

Cosa vuol dire “contenuti di qualità”?

Innanzitutto vuol dire “NO COPIA-INCOLLA”!

Andare su internet a cercare testi per replicarli nel vostro sito è sbagliato! Non solo dal punto di vista morale e legale, ma anche perché motori di ricerca come Google finirebbero col penalizzarti. Infatti l’algoritmo di Google ricerca i testi duplicati e “declassa” i siti web che li ospitano.

Contenuto di qualità vuol dire anche accompagnare il testo con immagini, (attualmente vanno molto di moda le cosiddette “info grafiche”), video e tutto ciò che può aiutare l’utente a capire meglio i concetti che l’articolo sta tentando di esprimere. Insomma il testo deve essere originale, divertente e facilmente comprensibile da tutti!

Ispirarsi alla regola giornalistica delle cinque “W” (who, why, what, where, when), quando possibile, non è affatto sbagliato, ma non basta. Infatti quando scrivi un articolo devi tener conto non solo di chi legge ma anche del motore di ricerca che lo indicizza. Devi dunque studiare un buon keyword planner (“piano delle parole chiavi”) e cercare di introdurre le tue keyword all’interno del testo; magari usando appositi TAG HTML ed evidenziandole come titoli (H1), sottotitolo (H2) o parole importanti (strong).

 

In linea generale cerca di porti sempre alcune domande, come ad esempio:

  • Il contenuto è coerente con l’intero sito web?

  • Il contenuto è troppo corto o troppo lungo?

  • Sto usando video, grafiche o immagini efficaci?

  • Il contenuto (anche oggi) è attuale?

  • I miei contenuti sono utili ai navigatori?

  • Gli utenti condividono i miei contenuti?

Per rispondere a queste domande fatti un giro sui siti web dei tuoi concorrenti o su quelli che ritieni “in auge” rispetto al tuo. In modo da verificare tu stesso se la qualità dei contenuti proposta dalla concorrenza e, almeno, pari alla tua.

Quindi basta scrivere? No!

Purtroppo puoi elaborare il miglior contenuto del mondo ma questo non è sufficiente. Occorre “innescare” il meccanismo di condivisione (“viral content”) tra gli utenti attirando gli stessi sul tuo sito web.

Non è sufficiente creare contenuti emozionali connessi alle sensazioni del rispetto, dell’umorismo, del divertimento e alla sfera narcisistica, occorre anche farli conoscere! Come?

  • Motori di ricerca

    • Prima abbiamo discusso sull’importanza di inserire le parole chiavi (keyword) all’interno dei nostri testi. I motori di ricerca possono aiutarci nel far scoprire a chi è interessato ai nostri argomenti, il nostro sito web. La posizione delle keyword (keyword position), il modo in cui sono scritte e le volte che sono replicate all’interno di un articolo (keyword density), condizionano il motore di ricerca che sta analizzando il testo.

  • Social Network

    • Pubblicare il link dell’articolo sui social network “è cosa buona e giusta”! Soprattutto se l’articolo contiene immagini, info grafiche o video! Infatti da recenti statistiche è dimostrato che gli utenti sono maggiormente spinti a condividere questo tipo di contenuto.

    • Cercate anche di pubblicare più di una volta il solito contenuto sui social (a meno che non si tratti di notizie legate all’attualità, in quel caso sarebbe controproducente) a distanza di qualche giorno, in modo che i vostri migliori contenuti non siano “one-shot”.

 

Se non fosse sufficiente tutto questo occorrerà mettere mano  al portafogli ed investire in pubblicità. Ma questa è un’altra storia.

Il content marketing è una strada lunga e anche se non prevede un grosso esborso economico, assorbe sicuramente molto tempo (ed il tempo è denaro)… se fatto con “onestà” (senza trucchetti o scorciatoie) e costanza (pubblicare quotidianamente qualcosa, se possibile, aumentando la dimensione del sito) aiuta sicuramente il vostro business.


Commenti

Lascia un commento

Sistema Antibot Sistema Anti-Bot
Inserire il risultato dell'operazione per proseguire:

 

News informatica correlate in Blog Consulenza IT Gratuita in Valdarno   Articoli Correlati di Blog Consulenza IT Gratuita in Valdarno


Seguici sui social network!