Matt Cutts afferma che Google sta riducendo progressivamente l'authorship, assegnandolo solo a chi rispetta particolari requisiti. Ma non si sa quali siano.


Si gioca secondo le regole di Google, anche quando non si sa, effettivamente, quali siano le regole!

Parliamo degli "autori" sui risultati di Google, si tratta della possibilità che Google dà di legare un contenuto di un sito ad un account Google Plus. In questo modo Google non solo sa cosa viene scritto ma anche da chi viene scritto.

Da dicembre 2013 ad oggi sono sparite molte "faccine" degli autori dalla serp di Google, sia perchè il motore di Mountain View si è accorta che erano "troppe" e che forse questo appesantiva anche il display dei risulati (non tutti hanno adsl), sia perchè sembra che in questo modo voglia premiare solo i link con una cosidetta "authotrship di qualità".

Ma cosa vuol dire?

Autori ben consolidati che pubblicano regolarmente testi originali su siti attendibili e il cui contenuto tende ad ottenere molti link e azioni sociali, sembrano (e sottolineamo "sembrano") essere stati risparmiati.

Qui abbiamo trovato un articolo che consigliamo: http://www.virante.org/blog/2013/12/19/authorshippocalypse-google-authorship-penguin-finally-appeared/

Ma qual è la vostra opinione? Avete avuto esperienze di questo genere? Commentate su Facebook


Commenti

Lascia un commento

Sistema Antibot Sistema Anti-Bot
Inserire il risultato dell'operazione per proseguire:

 

News informatica correlate in Blog Consulenza IT Gratuita in Valdarno   Articoli Correlati di Blog Consulenza IT Gratuita in Valdarno


Seguici sui social network!